Archivio tag: disciplinare di produzione dell’aceto balsamico

Botti per l'Aceto Balsamico

Le differenze fra Aceto DOP e Aceto IGP

Ebbene sì, c’è aceto e aceto. Se parliamo di quello di Modena, da una parte abbiamo l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP (Denominazione di Origine Protetta), il più pregiato, fatto solo con il mosto cotto d’uva, secondo un severo disciplinare di produzione, e invecchiato per anni.

Continua a leggere

Etichetta Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP

Come riconoscere il vero Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP

L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena è uno dei prodotti più pregiati nel panorama alimentare italiano. Pur in assenza di quotazioni ufficiali, basta pensare che il prezzo base per un litro di prodotto, nella maggior parte dei casi, parte da un minimo di 400 euro. A seconda dell’invecchiamento, che deve essere sempre certificato, la cifra iniziale può lievitare anche in modo notevole, fino a raggiungere anche qualche migliaia di euro al litro.

Continua a leggere

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP

Come si fa l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP

Con tutta probabilità, è uno dei condimenti più versatili al mondo. È perfetto su quasi tutti i piatti, su un’insalata di stagione e sul gelato, su una scaglia di Parmigiano Reggiano extravecchio, sulla carne e sul pesce. L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP è un capolavoro realizzato con tanta pazienza, altrettanta tecnica e la giusta dose di passione.

Continua a leggere